MY THREE CENTS #1 – Electrolysis

11 02 2011

Non v’è storia, Raymond Scott era un cazzo di genio. Una specie di Nikola Tesla della musica. Terribilmente avanti con i suoi tempi, Harry Warnow (il suo vero nome), si barcamenava tra swing e dixieland, firmava le colonne sonore per i cartoni animati della Warner Bros e nel tempo libero assemblava pezzo per pezzo il primo sintetizzatore, qualcosa che avrebbe sconvolto tutta la musica negli anni successivi. Molto successivi. Lo stesso Bob Moog, che spesso viene accreditato come padre degli strumenti elettronici afferma di avere attinto a piene mani dal repertorio tecnico del signor Scott nella creazione dei suoi gioielli. Il merito di Moog fu quello di mettere prima su un tavolo e poi in una borsa ciò che ai tempi di Raymond Scott occupava una stanza. “Manhattan Research Inc.è una preziosa testimonianza riportata alla luce dall’etichetta olandese Basta, su ciò di cui fu capace il musicista/ingengere Raymond Scott negli anni ’50, uno dei primi tentativi di fare vere e proprie canzoni elettroniche fuori dagli Leggi il seguito di questo post »





London, Detroit, New York, Berlin… – mixed by Aanti & Darius

8 11 2010

Vodpod videos no longer available.

Generi: Dubstep, Techno, Detroit Techno, House, Deep House, Electro

Data: ottobre 2010

Strumentazione: 2 Technics SL1200 mk2, Mixer Korg Km 202, Apple MacBook 13” Aluminium, N.I. Traktor Scratch Pro, N.I. Audio 4Dj, Audacity, Disco rigido esterno 40Gb

Per chi non l’avesse capito, a noi piace la musica elettronica. Anzi diciamo che siamo un pò dei nerd di questo filone musicale, che raccoglie svariati generi accomunati da un unico grande fattore, quello di essere prodotti con strumenti elettronici come PC, controller MIDI, campionatori e synth vari…

Per questo appuntamento de “la nozione del mix” ho inaugurato appositamente un nuovo account su Mixcloud per proporvi le sperimentazioni che stiamo facendo io e Aanti (Fabio), con dischi Dubstep, House e Techno. Il Dubstep si sta Leggi il seguito di questo post »





Justice – † (Cross)

13 07 2008

Electro, funk, disco, prog rock. No, non è solo una lista casuale di generi musicali: i cuochi Justice hanno trovato 12 ricette per questi e altri ingredienti, e una volta sentito l’antipasto, non si può fare a meno di assaggiare il resto. E non c’è da preoccuparsi se si continua a consumare un pasto così sostanzioso anche nei giorni seguenti; sfido un po’ chiunque a non bruciare calorie mentre assapora “Cross”.

Infatti “Genesis” apre le danze in maniera plateale e potente, dalle prime battute al riff di chitarra, “D.A.N.C.E.” penso abbia già ossessionato molte persone che leggono una recensione dei Justice -benvenuti nel tunnel!-, con i suoi archi e il basso che si arrampica, gli hook contagiosi e le magliette mutanti [si veda il video], “Newjack” con i suoi suoni disallineati e le sue interferenze sonore Leggi il seguito di questo post »








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: