RJD2 / Sophy

9 10 2010

RJD2 – “De L’Alouette” [“Since We Last Spoke”, Definitive Jux, 2004; producer: RJD2]

samples Leggi il seguito di questo post »





Blockhead / Tony Scott

14 02 2010

Blockhead – “Triptych Pt. 1” [“Music By Cavelight”, Ninja Tune, 2004; producer: Blockhead]

samples

Leggi il seguito di questo post »





DJ Rels / Deodato

11 02 2010

DJ Rels – “Don’t U Know” [“Theme For A Broken Soul”, Stones Throw Records, 2004; producer: DJ Rels]

samples

Leggi il seguito di questo post »





Masta Killa / Tony Scott

11 02 2010

Masta Killa – “Born Chamber” [“No Said Date”, Nature Sounds, 2004]

samples

Leggi il seguito di questo post »





DJ Signify / Bonnie Dobson

3 02 2010

DJ Signify feat. Buck 65 – “Winter’s Going” [“Sleep No More”, Lex Records, 2004; producer: DJ Signify, Elektro 4, Sixtoo]

 

samples Leggi il seguito di questo post »





MF Doom / Pierre Henry & Michel Colombier

18 01 2010

MF Doom – “Kookies” [“MM..Food”, Rhymesayers Entertainment, 2004; producer: MF Doom]

samples Leggi il seguito di questo post »





Zero 7

12 06 2009

zero_7

Gli Zero 7 (Henry Binns e Sam Hardaker) sono due produttori inglesi che scrivono e arrangiano ottima elettronica downtempo e pop d’autore. Ma questa è una rapida catalogazione, e a loro sta abbastanza stretta…

zero 7 simple things when it falls the garden

“Simple Things” (il loro primo disco) si apre con “I Have Seen”, un manifesto che ben introduce alla poetica degli Zero 7. Rhodes a profusione, batterie gustose ma al contempo leggere, regolari, chitarre acustiche ed elettriche dalle melodie delicate e Leggi il seguito di questo post »





DJ Signify / Sandro

8 05 2009

DJ Signify – “Five Leaves Left (For Lauren)” [“Sleep No More”, Lex Records, 2004; producer: DJ Signify]

samples

Leggi il seguito di questo post »





DJ Signify / Pierre Henry & Michel Colombier

7 05 2009

DJ Signify – “Peek’A Boo, Part 1” [“Sleep No More”, Lex Records, 2004; producer: DJ Signify]

samples

Leggi il seguito di questo post »





Katzuma.org – “Moonbooty – Music from the motion picture”

5 07 2008

Da Deda a Chico MD a Katzuma.org. Tanti anni di attività, e un primo disco solista nel recente 2004. Ma non c’è fretta, e Andrea Visani probabilmente non avrebbe potuto realizzare un biglietto da visita migliore di “Moonbooty – Music from the motion picture”. Innanzitutto, si è di fronte ad un vero e proprio capolavoro di sampling e cultura musicale: il Visani fa tutto da sè [divertentissimi i nomi inventati dei musicisti nei crediti di ogni traccia del disco], eccetto qualche partecipazione di Sean Martin, Gloria Tatanka, Bruno Briscik e Dre Love [spero di non aver dimenticato nessuno].

Ma la bellezza del Moonbooty non risiede esclusivamente nel lato tecnico, anzi: questo lavoro diverte, rapisce, infiamma il floor, provoca dipendenza ed è colonna sonora di innumerevoli momenti. I potenti clap, i fiati portanti e il geniale lavoro vocale di “On the one” catapultano immediatamente l’ascoltatore in un altro mondo sonoro, il cantato di “The sleeptalker” è intriso di stile Leggi il seguito di questo post »








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: