Robot Kaard – The Love Movement

28 03 2011

Il prolifico Carmine De Maria dev’essere un ragazzo a cui piace un sacco assemblare loop e abbinare synth. Probabilmente da bambino passava tante ore immerso nelle Lego, disciplina fondamentale per una buona crescita, un po’ come i punta-e-clicca Lucas Arts degli anni ’90.

Il passaggio al produrre musica con un qualcosa di quotidiano e portatile come un tablet e uno smartphone, dunque, mi sembra piuttosto naturale. E così ci regala “The Love Movement”, nove canzoni interamente realizzate (mixing escluso) con un iPad e un iPhone (non so se in mezzo alle svariate app tenga anche un Monkey Island, ma questo non importa).

Il vero punto di forza dell’opera, a mio parere, sta proprio nella scelta dei mezzi per creare, tra i più pervasivi e non-specifici. Punto di forza ma anche limite, vincolo o sfida: dagli elettrofoni delle origini ai computer portatili, dalle tradizionali groovebox ai cellulari più avanzati, l’evoluzione delle interfacce rimane un aspetto importante della produzione musicale.

Il lavoro, che porta la firma di Robot Kaard, ha qualcosa da dire anche dal punto di vista artistico: “Alfred” è un bell’omaggio al signor Darlington, “Joy” è una fumosa escursione nei territori della golden age dell’hip hop, “Textures”  è un episodio che richiama l’elettronica delle origini ma suona un po’ pretenzioso, più coinvolgente invece “Monster”, se non altro per l’andamento e per un’ambientazione alla Metal Gear Solid vecchia maniera che può anche riparare il timbro delle casse iniziali, troppo finte per i miei gusti. “Dolphy Digital” (in collaborazione con Balbio) vanta un’introduzione alla Yesterdays New Quintet e poi delizia con una partenza hip hop ricca di reminiscenze di El-P, mentre “Tight” prende per mano con i suoi vocal e chiude il disco.

Non vi resta che scaricare, ascoltare e… perché no, sperimentare.

fabio

scaricabile da: http://robotkaard.blogspot.com/

Annunci

Azioni

Information

One response

24 12 2013
Damion

I’m really impressed with your writing talents as smartly as
with the structure to your weblog. Is that this a paid subject matter
or did you customize it yourself? Either way keep up the nice
quality writing, it is uncommon to peer a nice weblog like this one
today..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: