Notorious [George Tillman Jr.]

23 08 2009

george tillman jr_notorious

Ieri sono inaspettatamente riuscito a vedere “Notorious”, il film basato sulla vita del noto rapper di Brooklyn, morto nel ’97 all’età di 24 anni. Prima di parlare di questo film però, una nota positiva: avevo sentito che, in virtù di un contratto stipulato con i distributori del film, la proiezione del film sarebbe stata preceduta dal video del singolo dei Club Dogo, “Sgrilla”. Bene, così non è avvenuto. Ora passiamo al film. Che è bello, eh. Ci si aspettava una merda, si era detto che era una merda, ma non è una merda. E smettete di fare i cazzo di passatisti nostalgici, che ne voi ne io c’eravamo ai tempi di Notorious. Che nel post verrà indicato con i seguenti nomi: Big, Biggie Smalls (anche solo Biggie), Big Poppa, B.I.G., Business Instead of Game. No, giusto per dovere di cronaca. Dicevamo, il film. Il film è bello perchè ci prova, ad essere un film veritiero (almeno all’inizio). Solo che non ci riesce, un po’ per l’effettiva mancanza di notizie sulla vita di Biggie, che prima di essere un rapper, voglio dire, era uno spacciatore di crack, mica teneva i libri contabili. Un po’ non ci riesce per l’ingombrante Puff Daddy alla produzione del film. Ora, per chi non sapesse effettivamente un cazzo di Notorious B.I.G., Sean Combs detto Puff Daddy è stato il produttore che ha lanciato Biggie, facendogli ottenere il contratto con la Uptown Records per poi annoverarlo tra le stelle della sua Bad-Boy Records. Comunque sia, Puff Daddy è stato uno dei maggiori promotori del progetto di realizzare un film sullo scomparso rapper newyorkese, e la sua impronta è palese. In pratica, lui ne esce come un mormone. Ora, io non pretendo che Puff Daddy sia un completo figlio di puttana eccetera, in effetti non ho nemmeno i mezzi per dire che lo fosse, figurarsi pretendere che venga così raffigurato in un film di cui è produttore. Però, voglio dire, era sempre un gangster. Un gangster in un mondo di gangster, ma un gangster. Invece no, lui è Don Puffy, che elargisce prediche a destra e a manca, è sempre il primo a voler fermare gli altri quando le cose diventano pericolose perchè oh, non è perchè siamo negri di Brooklyn che non dobbiamo usare il cervello. Credete a me, la cosa fa parecchio ridere. Altra cosa non gestita benissimo (ce lo si poteva tranquillamente aspettare) è il rapporto con Tupac. L’attore che lo interpreta m’è piaciuto, è perfino somigliante (nei limiti del possibile), ma 2Pac ne esce troppo come una macchietta, come un esaltato. Per lo meno, una scena come quella della sparatoria a Pac in quel di New York meritava più cura, anche per l’importanza che ha rivestito nella faida tra East e West Coast. Un altro personaggio trattato di merda è stato Lil’ Kim, che per quanto sarà stata anche una scoppiata, qui c’è solo quando lui è preso male, così la tratta da puttana (litteraly). Invece la madre di Notorious, anch’essa collaboratrice stretta di Puffy nel progetto del film, ha un ruolo di prim’ordine e un po’ scassa il cazzo, ma convince. Per il resto, anche sulla scelta delle canzoni ci sarebbe un po’ da dire, ma alla fine era comunque molto gradevole. Per farla breve, hanno scelto due o tre singoli e poi tutti pezzi più underground.
Insomma, diciamocelo, era un film difficilissimo da fare, per tutte le menate che comportava. Il prodotto che ne viene fuori è assolutamente godibile, un film guardabile anche chi della storia non sa davvero niente, che regala perle di negritudine nei freestyle per la strada o nello studio e che innegabilmente diverte. Poco altro. L’insegnamento lo conoscete, il cielo è il limite

skyliuker

Advertisements

Azioni

Information

One response

23 08 2009
Grufetti

un sucker resta un sucker…sucker per sempre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: