Resoconto su Madlib e J Rocc, Milano 15 maggio 2009

18 05 2009

madlib j rocc europe tour 2009

Premessa: preferisco tralasciare una parte dell’apertura della serata e farò partire il resoconto da Bob James e i Rotary Connection in poi. Cioè dalle buone selezioni di Painè (membro de I Maniaci Dei Dischi… nuff said): batterie che bucavano la pista, funk adeguatamente spinto, un po’ di propensione all’abbassamento del pitch, il mixaggio non sempre fluido o estremamente calibrato. (Ma è anche vero che mi lascio un po’ viziare dai dj set; l’esempio cronologicamente più vicino: l’apertura di Pzzo al concerto di Daedelus del 10 maggio a Pisa, eccezionale). Painè ha aperto lo show dei due della Stones Throw con una ricetta a base di funk, non deep, ma tutto da ballare, pure in maniera piuttosto forsennata, e avrà fatto felici anche i drogati di breaks e samples di livello base-intermedio (Rotary Connection, Marlena Shaw, Deodato… e fonti per pezzi degli InI, De La Soul, Gangstarr…). Mi è piaciuto parecchio (ha soddisfatto qualche aspettativa che probabilmente avevo nei suoi confronti),  ha fatto un set organico e coerente, capace di intrattenere tutto sommato di più rispetto a Madlib. Avete letto male? Avete letto bene? Eresie? Bestemmie? Ho scritto una cosa a bruciapelo?

No, anche perché sto scrivendo “a freddo” e quindi con una certa oggettività. Ma andiamo per ordine. Prima J Rocc. Prima lui perché ha iniziato lui e non Madlib, prima lui perché è lui il primo con il mixer, non c’è nulla da fare. Ora, chi conosce la sua versione letale di “Apache” o altre sue performance in beat juggling, probabilmente sa che si ha a che fare con un campione del giro Beat Junkies. Ma non è solo questione di tecnica: le selezioni serrate che sfidano a rimanere fermi, le escursioni tra i generi e i periodi, l’intelligenza e la creatività nella scaletta. Per di più, balla e si diverte quanto il pubblico. Un fenomeno.

Madlib, Madlib… Su di lui avevo ricevuto alcuni spoiler da chi l’aveva visto la sera prima a Roma, avevo comunque letto chiaramente che si trattava di un dj set, e sono andato lì senza alcuna illusione… Ma l’inizio di Madlib è stato davvero altalenante. Legnosetto, poco entusiasmante dal lato tecnico, cali di tensione nella successione di alcuni pezzi. Quando J Rocc l’ha affiancato, la faccenda ha iniziato a decollare di nuovo, Madlib s’è addirittura scaldato e non era male nemmeno nei suoi momenti da solo. Ma nulla a che vedere con J Rocc: tra i due era palese chi fosse l’artista della produzione e chi fosse l’artista del mixer.

La serata è andata avanti a lungo (non ho fatto caso agli orari, comunque credo tre ore di performance del duo californiano) e ciò mi ha fatto piacere. C’è stato spazio per (tanti) beat meno conosciuti, per “Champion Sound” (putiferio!), qualche pezzo del Wu, qualche classicone hip hop, parentesi bomba di reggae (con J Rocc particolarmente preso bene, ma si sa), pezzi di Quas, Loopdiggabeatkonducta-ate, e tanto altro ancora. Non è mancato nemmeno un -breve!- momento al confine con l’euro-dance o simili (…), ma le groupie hanno apprezzato pure quello.

Il set nel complesso aveva alti e bassi, un Madlib che si prendeva molte libertà coi fader e i knob, dei dialoghi inscenati da J e ‘Lib coi sample vocali, divertenti finché fatti nel loro studio o finché ne senti due in una serata, pesanti quando iniziano a diventare tanti e lunghi e interrompono addirittura il corso della musica, o fungono da facile espediente per qualche mix. La serata si è conclusa con Madlib che firmava dischi e oggetti vari. E sì, anche a Milano Madlib non ha toccato il microfono nemmeno per un saluto (però ogni tanto rideva e comunicava -poco- col pubblico) e niente merchandising.

Ah, c’era anche Egon ma non ha messo nemmeno un disco. Peccato, avrei sentito volentieri.

Ad ogni modo, mi sono divertito parecchio, e non mi sono pentito di aver speso i 15 euro del biglietto. E J Rocc vale due terzi delle spese per la trasferta. Alla prossima!

Vi lascio anche questo link: http://www.stonesthrow.com/news/2009/05/madlib-2009-tour-day-2-milan :-)

fabio

Advertisements

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: